Corrosione sotto coibentazione (CUI) e calore elevato

Riduzione dei requisiti di manutenzione nelle condizioni più difficili

Pronti a tutto

La corrosione sotto coibentazione (CUI) spesso avviene a temperature tra i 50°C e i 175°C. Ma può avvenire a temperature più basse, in aree con un’alta umidità relativa – la cosiddetta sindrome dei tubi "che sudano". Dato che molti asset sono soggetti a fluttuazioni di temperatura, come risultati del processo in sé o prima e dopo l’arresto, i rivestimenti CUI più affidabili riescono a offrire protezione su un'ampia fascia di temperature.

Il superamento della sfida dei tradizionali sistemi CUI

Quando si tratta di applicazioni ad alta temperatura e della prevenzione CUI, si usano da sempre tre tipi di rivestimento:

  • I rivestimenti epossidici/epossifenolici offrono prestazioni eccellenti quando si opera tra -196°C e 175°C. Tuttavia, quando le temperature vanno oltre, i rivestimenti tendono a mostrare maggiori incrinature.
  • I rivestimenti con un film sottile di silicone sono perfetti in condizioni calde e asciutte (fino a 540°C). Oltre questi limiti, come nel processo ciclico, la loro capacità di proteggere contro la CUI è ridotta.
  • I sistemi in silicato di zinco possono resistere a un'ampia fascia di temperatura – fino a 400°C. Tuttavia, essendo i silicati di zinco "sacrificali" nel loro approccio difensivo, si degradano rapidamente se esposti ad ambienti CUI caldi e umidi.

Tutti questi sistemi hanno dei pro e dei contro. Hempel offre un rivestimento in copolimero inorganico che presenta solo i vantaggi e nessun svantaggio – Versiline CUI 56990.

Versiline CUI 56990

Protezione e produttività in tutte le condizioni

Formulato per offrire prestazioni ottimali su un’ampia fascia di condizioni, Versiline CUI 56990 garantisce una protezione senza pari contro la CUI, anche se le temperature salgono o scendono oltre quelle previste. Riesce a resistere a temperature da -196°C a 650°C e offre un'eccezionale resistenza alle micro-crepe.

Versiline CUI 56990, inoltre, è estremamente facile da applicare e si asciuga rapidamente per assicurare un'alta produttività in loco e in cantiere. Inoltre, ha una resistenza tale da non danneggiarsi durante il trasporto o la costruzione.

  • Progettato e testato specificatamente per le condizioni CUI
  • Ampia fascia di resistenza al calore da -196°C a 650°C
  • Soddisfa i requisiti NACE SP0198: 2017 SS-5, CS-6 e CS-8 Adatto per l'uso nelle categorie ISO 19277 CUI-1, CUI-2 e CUI-3 (così come per le equivalenti criogeniche).
  • Rivestibile entro 6 ore a 20°C

Hempadur 85671

Prestazioni collaudate contro la CUI a temperature sotto i 170°C

Per strutture con esigenze inferiori dal punto di vista della resistenza al calore ma che tuttavia devono operare in condizioni CUI, Hempadur 85671 è la soluzione ideale.

  • Ampia fascia di resistenza al calore da -196°C to 205°C 
  • Soddisfa i requisiti of NACE SP0198 : 2017 SS-2, SS-3, CS-3 e CS-4
  • Ideale per l'uso con le categorie ISO 19277 : CUI-1 e CUI-2 (e per le equivalenti criogeniche)
  • Ottima adesione 
  • Rivestibile entro 16 ore a 20°C
LOADING